X

Orchestra

Orchestra Filarmonica di Benevento

“Il nuovo non s’inventa: si scopre.” Giovanni Pascoli.

“La linfa vitale di questa orchestra è l’amore per la musica. Ogni sforzo, ogni difficoltà diventano energia sonora. Sono fiero ed orgoglioso di guidare questi giovani artisti”

M° Francesco Ivan Ciampa

“Questi ragazzi sono fantastici, tornerò ogivolta che potrò perché è veramente una gioia poter lavorare con loro. Mi sta riettendo al mondo. Fantastici. Una grandissima orchestra”

M° Valerio Galli

“In un momento molto arido e difficile per la cultura in Italia, i ragazzi di questa orchestra beneventana lavorano sodo senza mai scoraggiarsi. Ho personalmente lavorato con loro in più di un’occasione e, ogni volta, il loro lavoro ed il loro impegno si è tramutato in emozionanti successi”

Jessica Pratt, soprano

“…questa Orchestra “made in Sud”, un miracolo di cultura e bellezza partito dal basso che ha il sapore dell’amicizia e che lega la musica all’idea di un futuro da costruire sull’impegno e sul talento”

Marzia Apice, ANSA

L’Orchestra Filarmonica di Benevento nasce nel 2014 per espressa volontà di talentuosi musicisti del territorio sannita.

L’Associazione Musicale Culturale “I Filarmonici di Benevento” è la struttura portante sulla quale è costruita l’orchestra e consta di 83 iscritti tra associati e collaboratori. Il Presidente dell’Associazione è l’Ing. Pasquale Narciso, il Presidente Onorario Mons. Pasquale Maria Mainolfi. Il Direttore Artistico e Musicale è il M° Francesco Ivan Ciampa, con il quale l’orchestra ha instaurato un rapporto di umana e professionale collaborazione, simbolo di reciproca stima.

L’OFB debutta il 1° Marzo 2015 presso il Teatro Massimo di Benevento, sotto la direzione del M° Francesco Ivan Ciampa, eseguendo l’Ouverture fantasia Romeo e Giulietta di P. I. Cajkovskij e la Sinfonia n. 9 in mi minore Dal Nuovo Mondo di A. Dvorak registrando il tutto esaurito e numerosi consensi di pubblico e stampa. La prima stagione vede protagonisti numerosi artisti quali: Giuseppe Devastato, Massimiliano Pitocco, Saria Convertino, Teresa Iervolino. L’Orchestra riscontra successo presso il Teatro Mario del Monaco di Treviso con un concerto lirico-sinfonico che vede protagonista il celebre soprano Jessica Pratt . Nel settembre 2015 L’OFB si dedica all’allestimento del balletto Carmen di G. Bizet messo in scena nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Benevento Per l’occasione è diretta dal M° Valerio Galli e riscontra una presenza di pubblico senza precedenti, complice la partecipazione della Compagnia Balletto di Benevento di Carmen Castiello e del ballerino Josè Perez. Sir Antonio Pappano, direttore musicale dell’Orchestra di Santa Cecilia di Roma e della londinese Royal Opera House, sceglie l’OFB per il Memorial Pasquale Pappano, dirigendo un programma lirico-sinfonico di estrema difficoltà.

E’ un’orchestra piena di talento, piena di voglia e di grinta. Sono questi i progetti che bisogna portare avanti per far crescere la cultura musicale

M° Sir Antonio Pappano

L’OFB ottiene numerosi successi anche durante la seconda stagione ospitando musicisti di fama internazionale quali: Michele Campanella, Fabrizio Falasca, Vincenzo Maltempo, Gianluca Giganti, Luigi Piovano, Alessandro Carbonare e molti altri. La compagine collabora con il Teatro Bellini di Napoli nello spettacolo di Capodanno con la regia di Luciano Melchionna e con il Teatro Alfieri di Montemarciano dimostrando di ottenere consensi anche fuori dal territorio sannita. La rete televisiva TV2000 sceglie l’OFB per un’importante diretta in occasione del Giubileo.

Nell’agosto 2016 l’OFB è nuovamente diretta da Sir Antonio Pappano per l’annuale Memorial Pasquale Pappano presso Castelfranco in Miscano (BN). La chiusura della seconda stagione vede l’orchestra nuovamente impegnata in un’opera di balletto: Romeo e Giulietta di S. Prokofiev diretta dal M° Jacopo Sipari di Pescasseroli presso la splendida cornice del Teatro Romano di Benevento. Artista ospite della serata è il ballerino Amilcar Moret Gonzalez. Il teatro, anche in questa occasione, registra il tutto esaurito e grande successo di pubblico e critica.

L’associazione si dedica attivamente anche alla didattica e ha dato vita ad una serie di iniziative rivolte alla formazione musicale dei giovani quali l’allestimento di Pierino e il lupo di Prokofiev. L’alta professionalità dell’Orchestra vuole essere un esempio per le generazioni future che possono riconoscersi in essa e, attraverso questo progetto, constatare come un’orchestra che suona insieme sia una micro società nella quale il rispetto dell’altro, delle gerarchie e dell’ascolto del prossimo portano alla nascita del bello.